#Seregno: 80 tablet consegnati agli studenti. L’assessore: «In arrivo il 2.0»

By admin,

 

seregno scuola tablet cerqua mazza

Consegnati i primi tablet alle scuole medie «Manzoni». In arrivo la versione «due punto zero» del progetto

 Le scuole «Manzoni» guardano al futuro e diventano digitali. Questa mattina (venerdì 18 dicembre) agli 80 alunni delle quattro prime delle scuola secondaria di primo grado sono stati consegnati i tablet, integralmente finanziati dall’Amministrazione comunale come azione all’interno del progetto «Seregno: la scuol@ è digitale».

Presenti, per sottolineare l’importanza del momento, il sindaco Edoardo Mazza e l’assessore all’Istruzione e innovazione digitale Ilaria Cerqua, che hanno consegnato a tutti gli alunni l’adesivo che rappresenta un «word cloud tree», logo del progetto, da apporre sul tablet.

L’azione #4 («Cl@sse 2.0 un tablet per ogni alunno») del progetto è solo una tra gli importanti interventi già realizzati nel 2015: connettività con banda ultralarga tramite fibra ottica in tutti i plessi delle scuole statali del primo e secondo ciclo, LIM (lavagna interattiva multimediale) e monitor touch in tutte le classi con copertura al 100 per cento, connettività a oltre 200 megabyte, lotta alcyberbullismo, formazione dei docenti. Tutte azioni rese possibile grazie all’investimento dell’Amministrazione di circa 500 mila euro tra il 2014 e il 2015.

«Un intervento radicale e rivoluzionario, unico nel panorama nazionale, che rende la scuola della nostra città competitiva e in linea con i migliori standard internazionali – ha dichiarato l’assessore Ilaria CerquaCon la consapevolezza che, per avere una scuola che punta all’eccellenza, restano fondamentali passione, impegno, determinazione, merito: le qualità umane dei docenti e del personale della scuola».

Entro un mese sarà presentata la fase «due punto zero» del progetto, finanziata dall’Amministrazione Mazza con risorse in conto capitale per 330 mila euro. L’obiettivo è mettere a «sistema» nell’anno scolastico 2016/2017 la sperimentazione avviata alle scuole «Manzoni» consegnando un tablet a tutti gli studenti delle scuole statali secondarie di primo grado, «Don Milani», «Manzoni» e «Mercalli»: 1.050 studenti per un rapporto di «uno a uno».

«Con la fase 2.0, saremo probabilmente l’unica città in Italia ad aver dotato in comodato gratuito tutti gli studenti delle scuole medie statali di un tablet, dichiara l’assessore. E il merito è delle sinergie tra l’iniziativa politica, l’apertura, anche culturale, delle scuole all’innovazione e la partecipazione dei genitori. Tutti mossi da un unico obiettivo: rendere la scuola italiana più competitiva nel mondo».

La situazione della scuola seregnese è un «unicum» rispetto al panorama nazionale e regionale messo il luce dal recente Focus del Miur “«Le dotazioni multimediali per la didattica nelle scuole» per l’anno scolastico 2014/15. Nella tabella 6, «Rapporto alunni su totale dispositivi mobili nelle scuole per regione e livello scolastico Scuola statale – A.S. 2013/2014 – 2014/2015», il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca scrive che scuola primaria di secondo grado, oggetto del progetto dell’Assessorato, il rapporto è di 38,6 studenti per 1 dispositivo mobile a livello nazionale e di 110,6 a 1 in Regione Lombardia.