Blog Category: Senza categoria


#Seregno «Voci della storia nella scuola»: Roberto Piumini primo autore

By admin,

 

DSCF2278Io parlo con bambini banco con piumini

 

400 le presenze tra bambini, genitori e docenti al primo incontro dell’iniziativa «Voci della storia nella scuola»,  realizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Antonio Zappa ed Eva Musci, direttori artistici del Festival storico-letterario e conta anche sulla collaborazione dell’ex Preside Nino Stillitano.

L’evento avvenuto nel week end scorso in sala Monsignor Gandini ha visto la presenza di Roberto Piumini, tra i principali autori di letteratura per l’infanzia, molto amato dai giovani, che ha incontrato gli alunni delle scuole elementari della Città. Prima dell’incontro si è tenuta la conferenza stampa con la presentazione del nuovo progetto che coinvolge le scuole.«L’idea nasce dalla volontà di coinvolgere insegnanti, genitori e alunni per condividere dei percorsi nuovi – ha dichiarato l’Assessore all’istruzione e alle politiche educative Ilaria Anna Cerquacon la finalità di stimolare l’amore per i libri e la bellezza della lettura».

Prossimo incontro indirizzato principalmente ai ragazzi e ragazze delle scuole medie, sarà con Andrea Vitali, che presenterà  il libro «Nel mio paese è In cantiere altre due iniziative che riguardano le scuole superiori.successo un fatto strano» sarà  sabato 5 marzo in sala civica Monsignor Gandini alle 15.00. In cantiere incontri che riguarderanno anche le scuole superiori.

  Filed under: Senza categoria
  Comments: Commenti disabilitati su #Seregno «Voci della storia nella scuola»: Roberto Piumini primo autore


#SEREGNO: «O-WEEKS», SETTIMANE DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO – PRIMA EDIZIONE

By admin,

Dal 25 gennaio al 4 febbraio in Sala Mons. Gandini di via XXIV maggio le Università incontrano giovani e studenti.

Al via la nuova iniziativa promossa dagli Assessori alle politiche educative e istruzione Ilaria Cerqua e  alle politiche giovanili e sportive Stefano Casiraghi: O-WEEKS, settimane di orientamento universitario. Prima edizione.

Ampio il panorama delle facoltà presenti da quelle più tradizionali a quelle più “moderne”,  corsi di laurea triennali, magistrali, corsi post lauream, dottorati di ricerca, scuole di specializzazione e ancora informazioni sui servizi e le strutture degli Atenei.

 

Si comincia lunedì 25 gennaio con lo IULM (ore 14.30) e l’Università Vita – Salute San Raffaele (ore 16.30). Questo il calendario completo: martedì 26 gennaio: Università Bocconi (ore 14.30); mercoledì 27 gennaio: LIUC – Università Cattaneo (ore 14.30); giovedì 28 gennaio: Università di Pavia (ore 14.30) e Università degli Studi eCampus (ore 16.30); venerdì 29 gennaio: Università degli Studi Milano – Bicocca (ore 16.30); lunedì 1 febbraio: NABA Milano – Nuova Accademia di Belle Arti (ore 14.30); martedì 2 febbraio: Università degli Studi dell’Insubria (ore 14.30); mercoledì 3 febbraio: Università degli Studi di Milano (ore 14.30); giovedì 4 febbraio: Università Cattolica del Sacro Cuore (ore 14.30).

Venerdì 29 gennaio, alle ore 14.30, Prof. Raffaele Mantegazza, docente presso l’Università Milano-Bicocca parlerà con gli studenti de «L’universo università. Consigli per la scelta e il metodo di studio».

Informazioni: email – info.orientamento@seregno.info – tel. 0362/263.446/316.

 

università logo bocconi statale bicocca liuc iulm cattolica insubria cerqua mazza seregno orientamento università oweek oweeks conferenza oweeks ilaria cerqua università seregno University oweeks orientational week oweek

Conferenza stampa del 12 gennaio 2016: Sindaco Edoardo Mazza in centro, Assessore alle politiche educative e istruzione Ilaria Cerqua,  e Assessore alle politiche giovanili  e sportive Stefano Casiraghi

  Filed under: Senza categoria
  Comments: None


#Seregno-Borse di studio. Assessore Ilaria Cerqua: «Merito, impegno e passione»

By admin,

#Seregno #borsedistudio

Venerdì 18 dicembre 2015 consegnati gli attestati di riconoscimento per l’impegno profuso e i risultati conseguiti a 122 studenti che hanno completato il percorso delle scuole medie.

Ha aperto la serata l’Assessore alle politiche educative e all’istruzione Ilaria Cerqua, organizzatrice dell’evento: «La cerimonia di consegna delle borse di studio è una delle più emozionanti e significative iniziative che realizza l’Amministrazione. E’ l’occasione per ricordare che con il merito, la passione e una forte determinazione si possono raggiungere risultati scolastici straordinari e realizzare nella vita i propri sogni». 

Insieme agli attestati sono state consegnate anche una penna con lo stemma della Città di Seregno da utilizzare per il touch screen e le cartoline “Seregno con i colori di EXPO 2015”. Ai 92 studenti seregnesi sono state inoltre consegnate le borse di studio del valore di 250 euro per i 10 e lode, 180 euro per i 10 e 140 per i 9.

«Mi congratulo con tutti i ragazzi che hanno conseguito questo risultato, frutto del loro studio. – ha  proseguito il Sindaco Edoardo Mazza alla sua prima volta di questa iniziativa –  Questa amministrazione, nonostante le risorse scarse,  vuole mantenere questo momento di riconoscimento perché crede nei giovani e vuole investire sui giovani» 

Ecco gli studenti premiati, divisi per votazione e per scuola frequentante:

 10 E LODE:  Rigamonti Ester Martina «Ballerini». Cova Anna, Fossati Maria Emilia, Oggioni Matteo «Candia». Ballocchi Paola, Bartesaghi Giulia,Biffi Alessandra, Stoian Roberto,  Tremolada Anais «Don Milani». Favaretto Giorgia, Ghirelli Arianna «Manzoni». Grassi Giulia, Montesano Sara, Pollini Jacopo «Mercalli». Belluzzo Sara Paola «DiRosa- Desio». Mariani Mariachiara «Salvo D’acquisto -Paina» . Mannino Mauro « Croci – Paderno Dugnano»

DIECI: Crepaldi Alessandro, Mauri Greta Maria, Rizzo Elettra «Ballerini». Altana Nicolò  Maria, Borgonovo Sofia, Dell’orto Giulia, Ghezzi Francesca, Malberti Beatrice, Milesi Francesca «Candia». Bersani  Alessandro, Dell’orto Benedetta, Diglio Marco, Fassino Federica Benedetta, Pirovano Greta, Ruiu Francesco, Stoian Beatrice, Vergani Sara, Zaroli Marco «Don Milani».  Riva Martina e Trabattoni Riccardo «Manzoni». Di Modugno Nicoletta,  Gaviati Elisa, Ghilardi Giada,  Marta Lucrezia, Quarti Giada, Villa Marco «Mercalli». Salvati Giorgia  «Salvo D’Acquisto –Paina»

NOVE:  Citterio Giulia, Colleoni Vittoria, Confalonieri Alessandro, Feldberg Michael W.,  Mula Beatrice, Privitera Alice, Valtorta  Andrea «Ballerini». Baccarini Alessio, Ballestrasse Gloria, Ciotta Matteo, Costanzi Giacomo, Davanzo Lisa, Ghezzi Virginia, Lissoni Camilla, Mariani Filippo, Maschio Daniele, Masitti Marco,  Masolo Edoardo «Candia».  Agostini Silvia, Astuni Mattia, Barile Lucrezia, Bernasconi Francesca, Bevilacqua Lucrezia, Bucci Giorgia, Calervo Federico, Dell’Orto Tommaso, Dugnani Andrea, Farina         Isabella, Febbo Lucrezia, Lotito Andrea, Molteni Gloria, Pitrola        Daniel, Riva Giulia, Seveso Marco, Sironi Luca, Tincati Andrea, Trabattoni         Silvia, Zoia Aurora «Don Milani». Bestetti Chiara, Caliò Francesco, Calvetti Giorgia, Conti Alice, Galbiati Camilla, Piccioli        Giada, Sabia Francesca, Storari Simone, Vaghi Giada, Zannella Stefania «Manzoni». Appiani Miriam, Berti Erika, Brambilla Elena, Canzi Samuele, Colombo Greta, Dell’orto Elisa, Diotti Claudia, Lauricella Federica Benedetta, Macrì Margot, Mariani Roberta, Marta Sara, Michelon Federico, Romanò Sara, Sala Alessio, Tarizzo Pietro, Ventura Riccardo, Villa        Alberto, «Mercalli»    Pignatelli Mattia «Benedetto Da Briosco – Briosco». Aquilino Giulia Rosa Anna, Arienti Susanna, Bolis Federico, Frigerio Gaia, Galimberti Tommaso, Grimoldi Matteo, Livraghi Chiara, Mistarini Claudia Michela «Sant’Ambrogio»,  Caremi Francesco, Corti Matteo, Gavazzi Pietro «Salvo D’acquisto -Paina» Gianotti Sara  «Leonardo Da Vinci – Seveso»

Rassegna stampa.

Il Giorno di martedì 22 dicembre 2015 Il Cittadino - sabato 26 dicembre 2015Giornale di Seregno 22 dicembre 2015

  Filed under: Senza categoria
  Comments: Commenti disabilitati su #Seregno-Borse di studio. Assessore Ilaria Cerqua: «Merito, impegno e passione»


#Seregno: 80 tablet consegnati agli studenti. L’assessore: «In arrivo il 2.0»

By admin,

 

seregno scuola tablet cerqua mazza

Consegnati i primi tablet alle scuole medie «Manzoni». In arrivo la versione «due punto zero» del progetto

 Le scuole «Manzoni» guardano al futuro e diventano digitali. Questa mattina (venerdì 18 dicembre) agli 80 alunni delle quattro prime delle scuola secondaria di primo grado sono stati consegnati i tablet, integralmente finanziati dall’Amministrazione comunale come azione all’interno del progetto «Seregno: la scuol@ è digitale».

Presenti, per sottolineare l’importanza del momento, il sindaco Edoardo Mazza e l’assessore all’Istruzione e innovazione digitale Ilaria Cerqua, che hanno consegnato a tutti gli alunni l’adesivo che rappresenta un «word cloud tree», logo del progetto, da apporre sul tablet.

L’azione #4 («Cl@sse 2.0 un tablet per ogni alunno») del progetto è solo una tra gli importanti interventi già realizzati nel 2015: connettività con banda ultralarga tramite fibra ottica in tutti i plessi delle scuole statali del primo e secondo ciclo, LIM (lavagna interattiva multimediale) e monitor touch in tutte le classi con copertura al 100 per cento, connettività a oltre 200 megabyte, lotta alcyberbullismo, formazione dei docenti. Tutte azioni rese possibile grazie all’investimento dell’Amministrazione di circa 500 mila euro tra il 2014 e il 2015.

«Un intervento radicale e rivoluzionario, unico nel panorama nazionale, che rende la scuola della nostra città competitiva e in linea con i migliori standard internazionali – ha dichiarato l’assessore Ilaria CerquaCon la consapevolezza che, per avere una scuola che punta all’eccellenza, restano fondamentali passione, impegno, determinazione, merito: le qualità umane dei docenti e del personale della scuola».

Entro un mese sarà presentata la fase «due punto zero» del progetto, finanziata dall’Amministrazione Mazza con risorse in conto capitale per 330 mila euro. L’obiettivo è mettere a «sistema» nell’anno scolastico 2016/2017 la sperimentazione avviata alle scuole «Manzoni» consegnando un tablet a tutti gli studenti delle scuole statali secondarie di primo grado, «Don Milani», «Manzoni» e «Mercalli»: 1.050 studenti per un rapporto di «uno a uno».

«Con la fase 2.0, saremo probabilmente l’unica città in Italia ad aver dotato in comodato gratuito tutti gli studenti delle scuole medie statali di un tablet, dichiara l’assessore. E il merito è delle sinergie tra l’iniziativa politica, l’apertura, anche culturale, delle scuole all’innovazione e la partecipazione dei genitori. Tutti mossi da un unico obiettivo: rendere la scuola italiana più competitiva nel mondo».

La situazione della scuola seregnese è un «unicum» rispetto al panorama nazionale e regionale messo il luce dal recente Focus del Miur “«Le dotazioni multimediali per la didattica nelle scuole» per l’anno scolastico 2014/15. Nella tabella 6, «Rapporto alunni su totale dispositivi mobili nelle scuole per regione e livello scolastico Scuola statale – A.S. 2013/2014 – 2014/2015», il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca scrive che scuola primaria di secondo grado, oggetto del progetto dell’Assessorato, il rapporto è di 38,6 studenti per 1 dispositivo mobile a livello nazionale e di 110,6 a 1 in Regione Lombardia.

  Filed under: Senza categoria
  Comments: Commenti disabilitati su #Seregno: 80 tablet consegnati agli studenti. L’assessore: «In arrivo il 2.0»


#Seregno: Record al Salone dell’orientamento – Campus 2015: 4.300 presenze

By admin,

Sono stati  4.304 i visitatori al Salone dell’Orientamento 2015, circa il 15% in più rispetto allo scorso anno (visitatori 3.723 nel 2014). Gli alunni e i genitori hanno potuto visitato i 39 stand degli istituti scolastici superiori e professionali presenti, parlare con i docenti, ascoltare le testimonianze di studenti ed ex studenti, ricevere tutte le informazioni riguardanti corsi e modalità d’iscrizione.

«Si percepisce l’esigenza da parte delle famiglie di assumere informazioni ed elementi utili per scegliere in modo consapevole la scuola secondaria di secondo grado  – ha dichiarato l’Assessore alle politiche educative e istruzione Ilaria Cerqua, esprimendo soddisfazione per il successo dell’evento – L’orientamento scolastisco sarà un punto fondamentale su cui investiremo nel corso di questi anni».

Nonostante i numeri importanti di questa edizioni non ci sono state code e la frequenza è rimasta sempre costante nell’arco delle 15 ore di apertura distribuite nei due giorni, grazie alla prenotazione online attivata in via sperimentale per la prima volta quest’anno, quale azione prevista all’interno del progetto «Seregno: la scuol@ è digitale». Anche le serate di orientamento scolastisco che hanno preceduto il salone hanno visto una partecipazione di circa 350 persone per ciascuna serata.

 Seregno orientamento cerqua mazza sindaco Ballerini Seregno Orientamento Cerqua Mazza sindaco  Liceo Parini seregno orientamento cerqua mazza sindaco Candia seregno orientamento cerqua mazza sindaco neutra

 

  Filed under: Senza categoria
  Comments: Commenti disabilitati su #Seregno: Record al Salone dell’orientamento – Campus 2015: 4.300 presenze


Piano economico finanziario del progetto “Seregno: la scuol@ è digitale”

By admin,

di Ilaria Anna Cerqua, Assessore  alle  politiche  sociali e servizi alla famiglia, alle politiche educative, scolastiche e dell’infanzia ed alle pari opportunità  del Comune di Seregno
L’Amministrazione Comunale nel corso degli ultimi 10 anni, nonostante i tagli da parte dello Stato, ha mantenuto costante il trasferimento alle scuole di contributi per il diritto allo studio sino al 2014, corrispondenti ad importi che si aggirano annualmente sui 300.000 euro. A ciò si aggiungono gli altri servizi di carattere scolastico che sono realizzati dai servizi comunali dei vari settori. Per finanziare questo progetto, l’Amministrazione Comunale ha assunto  ulteriori provvedimenti, destinando nuove risorse da trasferirsi alle scuole e una parte per l’esecuzione di lavori e prestazioni per la realizzazione delle azioni previste. I trasferimenti alle scuole, da suddividere per spese di parte corrente e di conto capitale, per questo progetto, sono i seguenti:
PROVVEDIMENTO
STANZIAMENTO
ANNO
TIPOLOGIA  DI SPESA
Delibera di Consiglio Comunale n. 85/2014
€25.000,00
2014
spesa corrente
Delibera di Giunta n. 211/2014°
€50.000,00
2014
spesa corrente
Totale spesa corrente
€75.000,00
(formazione, sportello, progettualità diverse)
Delibera di Giunta n. 211 /2014°
€50.000,00
2014
conto capitale
Delibera di Consiglio Comunale n. 92/2014*
€240.000,00
2014
conto capitale
Totale conto capitale
 
€290.000,00
(acquisto LIM, Tablet, Wi.Fi., software ecc..)
Totale trasferimenti
€365.000,00
° delibera di Giunta n. 211/2014 ratificata con delibera di Consiglio Comunale n. 91/2014
* di cui €90.000,00 approvati con emendamento
Il finanziamento dei lavori e delle prestazione realizzati dal Comune direttamente o tramite appaltatori sono individuati nella successiva tabella, con la precisazione che non viene conteggiato il canone di utilizzo della rete in fibra ottica per il collegamento delle scuole, quantificato in 95.000 euro circa per il 2015, in quanto importo già stanziato annualmente e comprensivo anche del canone per l’utilizzo della rete per il servizio di videosorveglianza, per il collegamento delle sedi comunali e per il servizio di telefonia.
PROVVEDIMENTO
STANZIAMENTO
ANNO
TIPOLOGIA  DI SPESA
Delibera di giunta n. 211 del 18/11/2014°
€ 18.300,00
2014
conto capitale cablaggio scuole
Delibera di giunta n. 211 del 18/11/2014°
€ 15.000,00
2014
Sistemi sicurezza, apparati perimetrali e Firewall
Delibera di giunta n. 211 del 18/11/2014
€ 25.000,00
2015
spesa corrente (canoni connettività )
Totale
€58.300,00
° delibera di Giunta n. 211/2014 ratificata con delibera di Consiglio Comunale n. 91/2014
Il totale del costo del progetto “Seregno: la scuol@ è digitale”, con la precisazione sopra evidenziata, è di €423.300,00, finanziati dal Comune di Seregno per €398.300,00 sul bilancio del 2014 e per €25.000,00  sul bilancio 2015.

  Filed under: Senza categoria
  Comments: Commenti disabilitati su Piano economico finanziario del progetto “Seregno: la scuol@ è digitale”


La situazione digitale delle scuole statali seregnesi rispetto al contesto nazionale ed internazionale

By admin,

di Ilaria Anna Cerqua, Assessore  alle  politiche  sociali e servizi alla famiglia, alle politiche educative, scolastiche e dell’infanzia ed alle pari opportunità  del Comune di Seregno
Nel 2013 è stata condotta un’analisi dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) sul Piano Nazionale Scuola Digitale, avviata dall’Italia nell’ambito delle azioni previste dall’Agenda Digitale Italiana, che ha preso in considerazione sia le principali azioni avviate dal Piano (LIM, Cl@ssi 2.0, Scuol@ 2.0), sia gli interventi ad esso correlati, quali la nuova legge sui libri digitali e la digitalizzazione dell’amministrazione scolastica.
Il quadro che emerge invita all’accelerazione della diffusione degli strumenti di Information and communication technology (ICT), al potenziamento delle risorse didattiche digitali per l’insegnamento e l’apprendimento nonché alle attività di ricerca scientifica e pedagogica sui modelli innovativi di scuola.L’attenzione si è concentrata sulla criticità della lentezza con la quale le tecnologie digitali sono finora state introdotte nelle scuole italiane. In particolare risulta che con l’attuale tasso di diffusione sarebbero necessari altri quindici anni per raggiungere i livelli registrati ad esempio in Gran Bretagna, dove l’80% delle classi può contare su strumenti didattici informatici e digitali. Altro punto critico, la scarsità di risorse didattiche digitali a disposizione dei docenti che deve essere superata stimolando la produzione di contenuti digitali ad uso didattico, curandone la qualità e favorendone la disponibilità open source.
Il rapporto OCSE riconosce al Piano una visione ambiziosa, la bontà dell’approccio e la buona progettazione; tutto ciò ridimensionato dai modesti fondi statali che ne hanno significativamente condizionato lo sviluppo.
L’arretratezza dell’Italia è rappresentata dalla generale scarsa diffusione della connessione tra la popolazione, come risulta dal rapporto annuale 2014 Measuring the Information Society Report pubblicato in questi giorni dall’International Telecomunication Union (ITU) che incorona la Danimarca quale paese più connesso al Mondo.  L’Italia si posiziona solamente al trentaseiesimo posto, dietro a Paesi quali Emirati Arabi, Qatar e Barbados.
Ai primi posti vediamo anche Svezia, Islanda, Norvegia, Gran Bretagna, Olanda, Finlandia, Lussemburgo, Honk Kong, Giappone ed Australia e lo scorso anno l’utilizzo di internet è cresciuto dell’8,7% anche nei paesi in via di sviluppo, dove vive ancora il 90% dei 4,3 miliardi di individui che non hanno la disponibilità di una connessione ad internet.
Dalla ricerca si desume come oltre 3 miliardi di persone siano ormai online e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione continuino ad aumentare a ritmo sostenuto in tutti i paesi del mondo. Per quanto riguarda il sistema scolastico la situazione non migliora come dovrebbe. L’Italia risulta in forte ritardo per la scarsa della diffusione di tecnologia  e per i limiti della connettività, ed infatti si trova al di sotto della media degli stati europei e agli ultimi posti della classifica insieme a Polonia, Romania, Turchia e Slovacchia. Fonte: European Schoolnet (2013)
IN ITALIA
Il ritardo della situazione italiana emerge anche dal focus pubblicato dall’Osservatorio tecnologico (gennaio 2014 dati anno scolastico 2013/2014) che analizza gli strumenti adottati dalle istituzioni scolastiche per la dematerializzazione dei servizi, l’utilizzo di ambienti web per la didattica, il numero e la qualità dei dispositivi di proiezione interattiva e, più in generale, le dotazioni multimediali per la didattica nei laboratori e nelle biblioteche nonché la velocità delle connessioni Internet.
Vengono qui riportati alcuni dati che riguardano l’aspetto del cablaggio delle scuole e l’utilizzo delle apparecchiature informatiche, quali elementi interessanti per le successive valutazioni.
                      Aule e laboratori con dotazioni multimediali per la didattica- Scuola statale (%)
AULE
LABORATORI
ciclo
connesse in rete cablata o wireless
dotate di LIM
dotate di proiettore interattivo
ciclo
connessi in rete cablati o wireless
dotate di LIM
dotate di proiettore interattivo
Primo
44,3
26,2
5,4
primo
72,8
38,9
14,7
Secondo
60,9
27,3
9,2
secondo
84,0
35,3
23,0
Totale
46,5
26,3
5,9
totale
77,7
37,8
18,4
«Fonte: MIUR – Ufficio di Statistica”; “Fonte: elaborazione su dati MIUR – Ufficio di Statistica» gennaio 2014
Altro aspetto di interesse sono i numeri relativi alla velocità di connessione ad internet nelle scuole italiane. Ad oggi, solo il 10% delle nostre scuole del primo ciclo e il 23% delle scuole del secondo ciclo di studio, è connesso ad Internet con rete veloce. Le altre sono collegate a velocità medio-bassa, ma con situazioni molto differenziate e spesso sufficienti a mettere in rete solo l’ufficio di segreteria o il laboratorio tecnologico; quasi in una scuola su due (46%) la connessione non raggiunge le classi e quindi non permette alcun tipo di innovazione o sperimentazione tramite l’utilizzo di strumenti informatici. Più della metà delle classi del nostro Paese, quindi, non può applicare forme di didattica digitale. «Fonte: MIUR – Ufficio di Statistica”; “Fonte: elaborazione su dati MIUR – Ufficio di Statistica» gennaio 2014
LE SCUOLE A SEREGNO
Sono presenti tre Istituti comprensivi statali; Istituto A. Moro: infanzia Andersen, primaria Moro, secondaria di primo grado Manzoni; Istituto G. Rodari: infanzia Nobili, infanzia Rodari, primaria Rodari, con sezioni di alunni con diverse abilità (DVA), secondaria di primo grado Mercalli; Istituto A. Stoppani: primaria Cadorna, primaria Stoppani, secondaria di primo grado Don Milani. L’apparecchiatura informatica principalmente presente è la lavagna interattiva multimediale (LIM), con una copertura delle classi corrispondente al 58,87%.
 
SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO
Primaria
ALUNNI
CLASSI
CLASSI CON LIM
PERCENTUALI LIM
CABLAGGIO
Moro
428
19
13
68,42%
100%
Rodari
490
21
12
57,14%
100%
Cadorna
549
25
12
48,00%
100%
Stoppani
283
13
6
46,15%
0%
Totale
1.750
78
43
55,12%
Secondaria
 ALUNNI
 CLASSI
 CLASSI CON LIM
PERCENTUALI LIM
 CABLAGGIO
Manzoni
224
11
11
100%
100%
Mercalli
272
12
12
100%
100%
Don Milani
537
23
7
30,43%
100%
Totale
1.033
46
30
65,22%
 
 
2.783
124
73
58,87%
 
SEZIONI CON ALUNNI CON DIVERSE ABILITA’
Primaria
ALUNNI
SEZ -AULE
CLASSI CON LIM
PERCENTUALI LIM
CABLAGGIO
Rodari
30
10 – 5
0
0%
0%
SCUOLA DELL’INFANZIA
Infanzia
ALUNNI
CLASSI
CLASSI CON LIM
PERCENTUALI LIM
CABLAGGIO
Andersen
199
8
0
0%
0%
Nobili
223
9
0
0%
0%
Rodari
  50
2
0
0%
100%
totali
472
19
0
0%
 
TOTALI
3.285
143
La connettività dei 3 Istituti si attesta con prestazioni medio-basse, e pertanto sono evidenti le opportunità di un miglioramento necessario e radicale attraverso investimenti finalizzati.
Sono presenti a Seregno tre scuole statali di secondo grado dotate di un numero di apparecchiature informatiche e multimediali più che proporzionato, rispetto alla media nazionale. Le scuole sono: IIS Martino Bassi con 34 classi e 3 laboratori con copertura tramite LIM di oltre il 90% e  405 tablet distribuiti in 15 classi;  ITCG e PACLE Primo Levi con 14 classi di cui il 40% dotate di LIM e con notebook/tablet per 299 studenti e 80 tablet per  docenti;   Liceo Parini con 30 classi e 2 laboratori, con LIM per una copertura del 100% e tablet per 73 studenti e  39 docenti.
Gli Istituti scolastici, avendo a disposizione un numero elevato di dispostivi informatici per gli studenti, hanno l’obiettivo di aumentare la connettività per arrivare ad accedere ad una connessione ad alta velocità, al fine di rendere più efficace l’utilizzo della strumentazione attualmente presente e migliorarne le prestazioni.

 


  Filed under: Senza categoria
  Comments: Commenti disabilitati su La situazione digitale delle scuole statali seregnesi rispetto al contesto nazionale ed internazionale